La dama fantasma raccontata da Licopoli

copertina-per-diego-licopoli-SISTEMATA-723x1024

Oggi andiamo alla scoperta, con questa ampia intervista, rilasciataci in esclusiva , dall’autore Felice Diego Licopoli   , lautore di “La dama fantasma” che ci condurrà alla scoperta del suo volume.

COME NASCE QUESTO PROGETTO
Felice Diego Licopoli: Questo romanzo nasce con la forte esigenza di voler mettere in risalto le bellezze della mia terra, la Calabria, nonché una delle proprie leggende più popolari, ovvero quella di Donna Canfora. La triste storia di una dama del 1600 che preferì la morte piuttosto che il disonore infertogli da un corsaro, e si lasciò annegare in mare, lasciando un’aura di mistero sul suo spettro, di cui si racconta che ancora oggi, esso vaghi di notte per la tonnara, cantando la sua triste storia.

LE INFLUENZE CHE SI POSSONO INTRAVEDERE IN QUESTO LAVORO
Felice Diego Licopoli: Sicuramente i richiami al mio autore preferito, ovvero Stephen King, sono presenti, come in tutte le mie opere. In questo libro ho voluto riportare un cammeo ad uno dei suoi migliori romanzi, ovvero l’Acchiappasogni, descrivendo uno strano amuleto calabrese che indossa uno dei protagonisti. Vi sono anche influenze cinematografiche; sicuramente la saga di Paranormal activity, e film come Oujia Insidious, the Conjuring. Un genere che mi ha sempre affascinato.

CHI SONO I PERSONAGGI PRINCIPALI
Felice Diego Licopoli: Il personaggio principale è un ragazzo di nome Rick, che poi è anche il narratore della storia. Ho voluto dargli questo nome, Rick, in onore al mio personaggio delle serie tv preferito, ovvero Rick Grimes ti “The Walking dead”. Poi i protagonisti sono anche gli altri componenti del gruppo, tutti giovani turisti americano giunti in Calabria, affascinati dalla misteriosa leggenda di Donna Canfora.

IL TEMPO E IL LUOGO DELLA NARRAZIONE
Felice Diego Licopoli: La narrazione, a differenza dei due miei romanzi precedenti è ambientata ai giorni nostri; si sente anche l’influenza di Internet e della tecnologia. Il luogo è la Tonnara di Palmi, vicino casa mia, posto ricco di bellezze naturali.

LE PRINCIPALI DIFFICOLTA’ NELLO SVILUPPARE QUESTA TRAMA
Felice Diego Licopoli: Sicuramente la difficoltà è stata quella di creare le varie sinergie tra i personaggi. I protagonisti sono otto, ognuno di essi con una personalità differente, pertanto gestirli tutti non è stata un’impresa facile.

COME E’ STATO LAVORARE SU QUESTO PROGETTO
Felice Diego Licopoli: E’ stato molto interessante, e sotto un certo punto di vista affettivo, poiché ho narrato dei luoghi  a me cari, luoghi dove ho trascorso l’infanzia  e l’adolescenza.

Di Ivano Garofalo

About pqeditor