Il Vangelo delle Streghe raccontato da Fabiana Olivieri

cover_il vangelo delle streghe

Oggi andiamo alla scoperta, con questa ampia intervista, rilasciataci in esclusiva , dall’autrice  Fabiana Olivieri  ,la penna di “Il vangelo delle Streghe che ci condurrà alla scoperta del suo volume.

COME NASCE QUESTO PROGETTO

Fabiana Olivieri : Questo non è un vero e proprio progetto è più un sogno. Come tutti gli appassionati lettori ho sempre desiderato scrivere qualcosa di mio in particolare dare vita a un personaggio fantastico. È così che è nato un mondo parallelo e surreale, un mix di storia, invenzione e passione che spazia tra mitologia, stregoneria e religione.

LE INFLUENZE CHE SI POSSONO INTRAVEDERE IN QUESTO LAVORO

Fabiana Olivieri :Tutti quelli che hanno letto il libro hanno notato il mio amore per i racconti fantastici di Jules Verne da cui trae ispirazione l’incipit del libro. Tra le righe si trova molto della storia dell’antica Roma che mi ha appassionato da sempre. Quello dei romani è stato un grande popolo su cui non a caso ancora oggi si producono colossal che appassionano grandi e bambini. Emerge prepotentemente anche il mio amore per i film di fantascienza come Guerre Stellari, Ritorno al futuro o Star Trek e naturalmente la mia passione smisurata per Harry Potter.

L’influenza più grande credo che siano i miei studi scientifici. Sono laureata in scienze statistiche e il mio amore per i numeri e la matematica è chiaramente presente nel libro.

Spero comunque nelle mie pagie di essere più “me stessa” possibile!

CHI SONO I PERSONAGGI PRINCIPALI

Fabiana Olivieri :La protagonista è Giulia una tredicenne romana tanto insicura e introversa quanto combattiva e determinata. Con un po’ di fatica trova degli amici che con sentimenti sinceri e leali la aiuteranno a sentirsi accettata e a vivere la sua avventura. Ci sono le ragazze cattive, belle e arroganti che minano di continuo le certezze dell’adolescente protagonista. C’è un ragazzo un po’ ambiguo ed oscuro che si teme e si rispetta allo stesso tempo. C’è uno splendido professore ex gladiatore che naturalmente stregherà tutte le studentesse.

IL TEMPO E IL LUOGO DELLA NARRAZIONE

Fabiana Olivieri :Tutta la vicenda si svolge nel 2015/2016 nella Roma sotterranea dove si incontrano maghi provenienti da tutta Italia. In particolare il percorso della protagonista comincia al primo anno di liceo. Credo infatti che quella sia l’età più bella. A 13 anni pensi che tutto sia possibile. Puoi ancora diventare qualsiasi cosa: artista, professionista, professoressa o cantante. Hai tutte le strade della vita ancora aperte e spalancate.

LE PRINCIPALI DIFFICOLTA’ NELLO SVILUPPARE QUESTA TRAMA

Fabiana Olivieri :Nessuna difficoltà! La trama era nella mia pancia già da tempo, dovevo solo sviscerarla e mettere le idee in ordine. Quello che avevo scritto di getto nel tempo si è un pochino evoluto e strutturato grazie alle persone che hanno letto la bozza e mi hanno dato qualche suggerimento.

COME E’ STATO LAVORARE SU QUESTO PROGETTO

Fabiana Olivieri :È stata un’esperienza del tutto nuova. Io continuamente alle prese con report statistici e numeri mi sono ritrovata a fare i conti con i sentimenti dei personaggi fantastici che abitano da sempre nella mia testa.

Di Ivano Garofalo

 

 

About pqeditor