Darkwing #0 – L’Età dell’Innocenza – Recensione

downloadTITOLO: Darkwing #0 – L’Età dell’Innocenza 

SCENEGGIATORE: Davide Cencini

DISEGNATORE:  Rita Micozzi – Francesco Mobili

EDITORE: Utelibri

FORMATO: Brossura – b/n – Cover a Colori

ANNO: 2013

PREZZO: –


TRAMA

Darkwing è una saga di libri fantasy che raccontano di un mondo in tumulto, sferzato dalle forze del male. In questo fumetto, sceneggiato dallo stesso autore della serie di romanzi, si racconta i fatti che hanno portato alla “realtà attuale”.

Un gruppo di ragazzine gioca spensieratamente, il giorno sembra scorrere tranquillamente come sempre, quando una bambina si avvicina ad una cappella, immersa in un bellissimo giardino, che si trova sigillata con pesanti catene, chiuse a loro volta da un possente lucchetto. 

La piccola spinta dalla curiosità tenta di sbirciare all’interno di questa cupola blindata e la sua mente viene attraversa da possenti visioni di fatti passati, catastrofi, epici scontri, amori proibiti, al punto che la sua stessa mente non riesce a metabolizzare tanta forza espressiva.ze

STILE

Il tratto è realistico americano, i lineamenti dei personaggi sono più puliti, le proporzioni anatomiche sono più accentuate e anche gli occhi si presentano diversamente rispetto al classico modello realistico nostrano. Stilisticamente ricorda molte produzioni Image sempre di stampo fantasy. 

I personaggi cosi potenti e muscolarmente definiti si armonizzano bene con la trama, sorprende in positivamente la cura dei fondali e la ricercatezza dei dettagli architettonici, inoltre, l’uso di una griglia molto americana esalta il dinamismo dell’azione e al contempo riesce a mettere in evidenza le statuarie figure che compongono la storia.

darkwing-book-ii-double-cover

L’art gallery  che ritroviamo in questo volume e che rappresenta l’interpretazione dei personaggi di Darkwing secondo gli occhi di vari illustratori, è un bellissimo esempio di come pur rimanendo nell’ambito realista ogni autore riesce a personalizzare ed interiorizzare un protagonista.

Un numero zero che ci ha colpito e ci sta facendo aspettare l’uno con impazienza. 

Di Ivano Garofalo

About pqeditor